All Posts Tagged Tag: ‘Andrea Pozza’

Andrea Pozza & Mattia Cigalini

Un incontro prezioso, quello tra Andrea Pozza e Mattia Cigalini, e forse inevitabile. Un duo consolidato e di grande intesa che in questo progetto trova senza dubbio terreno fertile.
Andrea è riconosciuto come uno dei massimi pianisti italiani ed europei. Per lui parla una carriera ultraventennale, che l’ha visto suonare e confrontarsi con i massimi jazzisti dei due continenti.
Ispirato da nomi nobili del mainstream e del bop, Andrea unisce ad un linguaggio che non tradisce mai la via dello swing una enorme cultura specifica.
Ha inciso da leader, ha fatto parte del quintetto di Enrico Rava dal 2004 al 2008 e collabora stabilmente con Steve Grossman e il quartetto di Rosario Bonaccorso. Ha un trio a suo nome ed è leader dell’European Quintet, in cui ha modo di sfoggiare una scrittura originale e creativa, legata alla tradizione con un occhio verso il futuro.
In tale ambito espressivo va vista l’unione con Mattia Cigalini, per la critica europea specializzata, uno dei più grandi talenti della nuova generazione di musicisti.
La sua fluidità nel fraseggio e la sonorità, di notevole impatto, hanno già trovato nei pubblici di tutto il mondo, specialmente in Giappone, degli entusiasti ammiratori.
Conta prestigiose collaborazioni, Fabrizo Bosso, Paolo Fresu, Tom Harrell, Uri Caine, Randy Brecker, Stefano Bollani, esibendosi nei più famosi teatri, feastivals e sale da concerto in Italia, in Europa e nel mondo.
Incide per la prestigiosa etichetta CAM Jazz.
In programma brani originali e una scelta di standard, che sapranno portare il calore e la vivacità tipici del jazz club.

Rosario Moreno
Artist Manager
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
moreno@blueartmanagement.com
www.blueartmanagement.com

BlueArt Management Roster 2014

 

Roster Artisti

Emanuele Cisi NY3
Emanuele Cisi – Tenor Sax
Joseph Lepore – Double Bass
Luca Santaniello – Drums
New CD Tour – “Where or When”

 

 

 

Mattia Cigalini
Mattia Cigalini – Alto Sax
Bebo Ferra – Guitar
Riccardo Fioravanti – Double Bass
Stefano Bagnoli – Drums
CD Tour – “Beyond”

 

Andrea Pozza Trio
Andrea Pozza – Piano
Aldo Zunino – Double Bass
Shane Forbes – Drums
New CD Tour – “A Jellyfish from the Bosphorus”

 
 

Marini – Rolff – U.T. Gandhi
Bruno Marini – Baritone Sax
Massimiliano Rolff – Double Bass
U.T. Gandhi – Drums and Percussions
New CD Tour – “Scrub Game”

 
 
 

Perico Sambeat Italian Quartet
Perico Sambeat – Alto Sax
Daniele Gorgone – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Nicola Angelucci – Drums
New CD Tour – “Mira qui Parla”
 

Gilad Atzmon and The Orient House Ensemble
Gilad Atzmon – Alto & Soprano Sax
Frank Harrison – Piano
Yaron Stavi – Double Bass
Eddie Hick – Drums

 

Joost Swart Trio
Joost Swart – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Daviano Rotella – Drums

Andrea Pozza & BlueArt Management

Andrea Pozza

Una delle più autentiche voci del jazz della “generazione di mezzo”. Dalle collaborazioni con Chet Baker, Charlie Mariano, Scott Hamilton e Lee Konitz ai recenti entusiasmanti progetti a proprio nome.

Ringraziamo Andrea per aver scelto BlueArt Management per la sua attività artistica.

— — —

Debutta a soli 13 anni in uno storico jazz club di Genova. Da quel momento, la sua carriera che oggi è più che trentennale, lo ha portato ad esibirsi in Italia e all’estero con veri e propri “mostri sacri” del calibro di Harry “Sweet” Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, Scott Hamilton, George Coleman, Charlie Mariano, Lee Konitz, Sal Nistico, Massimo Urbani, Luciano Milanese e molti altri ancora.

Tra i pianisti jazz che più di ogni altri lo hanno ispirato troviamo Teddy Wilson, Bud Powell, Bill Evans, Winton Kelly, McCoy Tyner, Paul Bley, ma la lista potrebbe continuare ancora, perché Andrea Pozza ama sperimentare e lasciarsi influenzare da ritmi e sonorità provenienti da ogni parte del mondo e che arricchiscono giorno dopo giorno il suo già vastissimo bagaglio linguistico musicale.

Grazie alla sua precoce maturità artistica unita all’eleganza del suo pianismo, Andrea Pozza ha fatto parte (dal 2004 al 2008) del quintetto di Enrico Rava, insieme a Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso e Gianluca Petrella, col quale ha inciso per la ECM “The Words And The Days” (2007). Con la stessa formazione si è esibito in alcuni dei più importanti festival e concert hall in Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, USA, Canada, Brasile, Argentina, Giappone. Col Quintetto di Rava ha anche avuto occasione di suonare con ospiti del calibro di Roswell Rudd e Pat Metheny.

Ha fatto parte del quartetto di Steve Grossman, con il quale ha suonato a Londra, Parigi ed in importanti festival internazionali negli anni ’90 e col quale collabora tutt’ora. Ha collaborato stabilmente per più di 25 anni con Gianni Basso, col quale ha inciso numerosi cd, tra i quali particolarmente significativo quello interamente dedicato alla musica di Billy Strayhorn.
Intensa la sua attività concertistica che lo porta in lungo e in largo in Italia e in tutta Europa alla guida delle formazioni a suo nome e da solista. Pozza è tuttavia presente in diverse formazioni tra cui il Rosario Bonaccorso Quartet col quale ha inciso i cd “Appunti Di Viaggio” e “In Cammino” prodotti dall’Auditorium di Roma; collabora stabilmente tra gli altri con Fabrizio Bosso, Steve Grossman, Tullio De Piscopo, Dado Moroni, Ferenc Nemeth, Bob Sheppard, Antony Pinciotti, Furio Di Castri.

Negli ultimi anni si è dedicato anche al duo pianistico con Dado Moroni, Enrico Pierannunzi, Rossano Sportiello, Michele di Toro e anche in un “dialogo-concerto” per due pianoforti tra Musica Classica e Jazz con Andrea Bacchetti.

Andrea Pozza è inoltre protagonista di numerosi progetti discografici a suo nome. L’album più recente è “A Jellyfish From The Bosphorus” (ABEAT REC – 2013) inciso tra l’Italia ed il Regno Unito in trio e che presenta alla ritmica Aldo Zunino al contrabbasso e Shane Forbes alla batteria. Del 2011 è invece il suo esordio discografico con l’Andrea Pozza European Quintet, intitolato “Gull’s Flight” (ABEAT REC – 2011) e che coinvolge i musicisti inglesi, Christian Brewer al sax alto e Shane Forbes alla batteria, e gli olandesi Dick DeGraaf al sax tenore e soprano e Jos Machtel al contrabbasso. Il quintetto, ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e di critica.

Tra gli altri progetti discografici si ricordano: “Introducing” (Philology – 2003); “Plays Ellington, Monk and Himself” (GoFour – 2005); “Sweet Lorraine” (Venus – 2005); “Love Walked In” (33Records – 2007); “Drop This Thing” (2007), “New Quiet” (2010) e “Blu Daniel” (2011) sesto cd con l’Andrea Pozza Trio con Aldo Zunino (bass) e Shane Forbes (drums) pubblicato da Dejavu Records, ed ancora, “Enter Eyes” in duo piano e voce con Andrea Celeste (Incipit – 2009). Da segnalare inoltre due cd realizzati assieme ad Enrico Rava, il primo nel 2003 “Andrea Pozza meets Gianni Basso feat. Enrico Rava – Making ‘whoopee” (Philology – 2003) e il secondo intitolato “The Words And The Days” con l’Enrico Rava Quintet (ECM – 2005).

“Jazz on Air” – Il Jazz a Chiavari – Steve Grossman Quartet

“Jazz on Air” – Il Secolo XIX – 30.08.2013

 

“Jazz on Air” – Steve Grossman Quartet – Sabato 31 agosto

- Steve Grossman a “Jazz on Air” -

Quinto ed ultimo appuntamento con il grande Jazz della rassegna “Jazz on Air“, proposta dal Comune di Chiavari e dall’Assessorato al Turismo con la direzione artistica di Rosario Moreno e della BlueArt Management.

Una rassegna che ha registrato un crescente apprezzamento nel pubblico che ogni sabato sera, sempre più numeroso, ha potuto gustare le vibranti note dei prestigiosi musicisti che hanno preso parte alla manifestazione.

Una chiusura in grande stile con il quartetto del sassofonista statunitense Steve Grossman che sabato 31 agosto salirà sul palco della “Loggia dei Rosacroce” (adiacente Piazza della Torre) a Chiavari, accompagnato da Andrea Pozza al pianoforte, Massimiliano Rolff al contrabbasso e Adam Pache alla batteria.

Come per tutti i concerti l’ingresso è gratuito, l’inizio è previsto per le 21.30.

Steve Grossman non ha bisogno di presentazioni … è semplicemente uno dei più importanti sassofonisti della storia del Jazz.
Ha militato in importantissime bands tra le quali l’Orchestra di Duke Ellington, la band di Miles Davis nel 1969 e quella di Elvin Jones.
Il repertorio che propone il quartetto è una selezione di standards e di brani originali di Steve Grossman.

Steve Grossman
Inizia studiando il sax contralto all’età di otto anni, strumento a cui aggiunse il sax soprano a 15 e il sax tenore a 16 anni.
Debutta come professionista nel 1969, sostituendo Wayne Shorter nel gruppo di Miles Davis, con cui ha inciso l’album “A Tribute to Jack Johnson”.
Dal 1971 al 1973 fa parte del gruppo di Elvin Jones.
Dall’inizio degli anni 70 lavora come freelance e conduce formazioni proprie, tra le altre lo “Steve Grossman Trio”.
Dotato di una potente voce strumentale, nella tradizione hard bop, Steve ha al suo attivo collaborazioni con molti dei protagonisti del jazz contemporaneo, negli anni ha preso parte a numerosi lavori discografici con McCoy Tyner, Cedar Walton, Michel Petrucciani, Barry Harris.

Andrea Pozza
Band leader e sideman, ha avuto l’occasione di esibirsi con grandi musicisti come Harry “Sweet” Edison, Bobby Durham, Chet Baker, Al Grey, Charlie Mariano, Phil Woods, George Coleman, Scott Hamilton, Massimo Urbani, Larry Nocella, Lee Konitz.
Ha inciso quattro cd in trio a suo nome: “Introducing” per l’etichetta “Philology”, “Plays Ellington, Monk and Himself” per la “GoFour”, “Love Walked In” per l’inglese “33Records” e “Drop This Thing” per la “Dejavu Records”.
Ha fatto parte del Quintetto di Enrico Rava (insieme a Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso e Gianluca Petrella) dal 2004 al 2008 col quale ha inciso per la ECM “The Words And The Days” e si è esibito in alcuni dei più importanti festivals e concert halls in Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, USA, Canada, Brasile, Argentina, Giappone.
Col Quintetto ha anche avuto occasione di suonare con ospiti del calibro di Roswell Rudd e Pat Metheny.

Massimiliano Rolff
Compositore e contrabassista, ha all’attivo 3 album come leader e decine come sideman.
Il suo sound si contraddistingue per lo spiccato senso di swing e per la creatività solistica, fortemente ancorata alla tradizione.
Diplomato presso il Jazz Conservatory di Groningen nei Paesi Bassi nel 1999 in basso elettrico e didattica musicale. Ha frequentato un master alla Bass Collective di John Pattitucci a New York.
Nel 2003 consegue il titolo post-diploma di musica Jazz presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria con il maestro Luigi Bonafede ed in seguito la laurea di secondo livello presso il Conservatorio “Paganini” di Genova sotto la guida di Piero Leveratto.
Negli ultimi anni a calcato i palchi europei ed americani con le sue formazioni così come al fianco di straordinari musicisti come Phil Woods, Jesse Davis, Scott Hamilton, Peter King, Herb Geller, Dave Schnitter, Dave Glasser, Sangoma Evertt, Andrea Pozza, Rachel Gould, Emanuele Cisi, Enzo Zirilli, Claudio Chiara, Andy Gravish, Jasper vant Hof, Andrea Dulbecco, Tino Tracanna, Carlo Atti, Tom Kirkpatrick, Gilad Atzmon, Eliot Zigmund, Perico Sambeat e altri.

Adam Pache
E’ uno dei batteristi jazz più compiuti e promettenti ad arrivare in Europa in tempi recenti.
Nato a Sidney, Adam ha suonato e registrato con molti dei musicisti d’elite del mondo, tra cui Clark Terry, Christian McBride, Steve Grossman, Jeremy Pelt, Junior Mance, Robert Hurst III, Bill Saxton, Will Vinson, Bjørn Solli, Joel Holmes, Randy Ingram, Mike Nock, Dale Barlow, Roberto Tarenzi e Alice Ricciardi. Nel 1995, mentre ancora a scuola, ad Adam è stato assegnato il secondo posto in Hyde Billy Drummers Playoff. Nel 1997, ha iniziato la laurea in Musica presso il Conservatorio di Musica di Sydney. La permanenza a New York gli ha permesso di studiare con batteristi del calibro di: Carl Allen, Gregory Hutchinson e Rodney Green. Rientrato a Sydney, Adam è stato descritto nella serie televisiva acclamata dalla critica, la Australian Broadcasting Corporation, “The Pulse”, che documenta i musicisti jazz più bravi d’Australia. L’anno successivo ha eseguito una serie di concerti sold out con il cantante Janet Seidel e la Sydney Symphony Orchestra alla Sydney Opera House. Adam Pache si è esibito in alcuni dei più grandi festival internazionali come New York JVC Jazz Festival, Montreux Jazz Festival e Copenhagen Jazz Festival. Ha anche fatto tournèe in Giappone, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Norvegia, Repubblica Ceca, Germania, Belgio, Slovenia, Cina, Tailandia, Filippine, Nuova Caledonia, Kuwait, Emirati Arabi Uniti, Libano e Stati Uniti.

“Jazz on Air” – Il Jazz a Chiavari – Agosto 2013

“Jazz on Air” – il Secolo XIX – 02.08.2013

Jazz on Air 2013 – La rassegna di musica Jazz a Chiavari

Jazz on Air” è il nome della prestigiosa rassegna di musica Jazz proposta dal Comune di Chiavari con la Direzione Artistica di Rosario Moreno e della BlueArt Management.
Cinque concerti di alto profilo artistico e culturale con musicisti dalla caratura internazionale che andranno “in onda” in un caratteristico angolo della cittadina.
Saranno protagonisti alcuni dei migliori musicisti oggi in circolazione nei circuiti dedicati alla musica afro-americana.
I concerti, tutti ad ingresso gratuito, si svolgeranno in Piazza della Torre, precisamente nel caratteristico “Largo della Loggia dei Templari”, l’inizio è previsto per le ore 21.30.

Sabato 3 agosto

Gilad Atzmon meets Mauro Grossi

Una formazione di altissimo livello tecnico/artistico.
Il sassofonista Gilad Atzmon incontra il pianista Mauro Grossi, con una sezione ritmica di prestigio: Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria.
Musicisti affini per stile e radici culturali, che si caratterizzano per versatilità e trasversalità tra i generi.
In repertorio composizioni originali di Jazz contemporaneo integrate da rivisitazioni di pietre miliari.

Gilad Atzmon – Alto Sax
Mauro Grossi – Piano
Paolino Dalla Porta – Double Bass
Stefano Bagnoli – Drums

Sabato 10 agosto

Perico Sambeat Italian Quartet

Perico Sambeat Italian Quartet è il nuovo progetto musicale del celebre sassofonista iberico.
Un evento musicale che affonda le sue radici nel grande Jazz di New York, riuscendo nel contempo a sorvolare con straordinaria intensità anche territori contrassegnati da forti impronte latino-americane, hip-hop ed eurojazz.
In repertorio i brani del loro nuovo cd “Mira Qui Parla”, dove ritmi e forme complesse si susseguono con straordinaria eleganza in un filo diretto con il pubblico.

Perico Sambeat – Alto Sax
Daniele Gorgone – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Adam Pache – Drums

Sabato 17 agosto

Emanuele Cisi Northbound Quartet

Il nuovo quartetto internazionale di Emanuele Cisi, all’insegna dello swing e dell’amore del leader per la grande tradizione del Jazz, e contemporaneamente dalle sue continue frequentazioni del nord Europa.
Il particolare, e non frequentemente esplorato, sound tenore-trombone “pianoless”, permette di cogliere al meglio le sonorità dei due solisti, che insieme intrecciano un fitto dialogo, e di apprezzare la solidità e la finezza di Paolo Benedettini e lo spettacolare gioioso swing di Adam Pache.

Emanuele Cisi – Tenor Sax
Humberto Hamesquita – Trombone
Paolo Benedettini – Double Bass
Adam Pache – Drums

Sabato 24 agosto

Massimiliano Rolff Unit Five

La formazione di riferimento del Jazz ligure, protagonisti di numerosi concerti in Italia ed Europa, decine di entusiastiche recensioni sulla stampa specializzata europea ed americana, due dischi all’attivo e premio come miglior album.
Ospite per questo concerto l’utorevole sassofonista Claudio Capurro.

Massimiliano Rolff – Double Bass
Claudio Capurro – Tenor Sax
Luca Begonia – Trombone
Massimo Currò – Guitar
Paolo Franciscone – Drums

Sabato 31 agosto

Steve Grossman Quartet

Una prestigiosa carriera iniziata nel migliore dei modi … suonando con l’immenso Miles Davis.
Il Newyorkese Steve Grossman è dotato di una potente voce strumentale che si muove nella migliore tradizione Jazz.
Molto attivo come freelance e titolare di varie formazioni a suo nome, nella sua lunga e prestigiosa carriera ha collaborato con molti protagonisti del Jazz contemporaneo.
Nella formazione che propone troviamo alcuni fra i migliori jazzisti in circolazione.

Steve Grossman – Tenor Sax
Andrea Pozza – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Adam Pache – Drums