All Posts Tagged Tag: ‘BlueArt Management’

Marco Pacassoni & BlueArt Management

Diamo il benvenuto a Marco Pacassoni nella famiglia BlueArt Management, lo ringraziamo per averci scelto per la sua attività artistica …

Marco Pacassoni – vibrafono e marimba

Diplomato al conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con lode e laureato in Professional Music al “Berklee College of Music” di Boston con lode.

Studia principalmente con Gary Burton, Ed Saindon, Victor Mendoza, Daniele Di Gregorio, Eguie Castrillo, John Ramse, Steve Wilkes.

Nel 2005 vince il premio di miglior “talento jazz” italiano al concorso Chicco Bettinardi di Piacenza.

Collabora con Michel Camilo, Alex Acuna, Horacio “el negro” Hernandez, Steve Smith, John Beck, Amik Guerra, Trent Austin, Italuba, Gerrison Fewell, Chihiro Yamanaka, Partido Latino, Malika Ayane, Raphael Gualazzi, Francesco Cafiso, Massimo Manzi, Marco Volpe, Massimo Moriconi, Filippo Lattanzi, Daniele Di Gregorio, Alessandro Ristori, Paolo Belli, Bungaro, Luca Colombo, Cesare Chiodo e tanti altri ….

Da leader, con il suo quartetto, ha pubblicato tre album: “Finally”, “Happiness” e l’utima produzione “Grazie”.

Docente di strumenti a percussioni presso il Liceo Musicale “Rinaldini” di Ancona e “University of Texas” di San Antonio per i semestri italiani presso l’Università di Urbino.

Tiene costantemente Masterclass di vibrafono in prestigiosi college americani come Oberlin Conservatory (Ohio), University of Minneapolis (Minnesota), Eastman School of Music (Rochester), Columbus University (Ohio), Cleveland University (Ohio).

Nell’aprile del 2014 pubblica il manuale di armonia e composizione “Quasi quasi scrivo una canzone …” edito da Rodavia Edizioni.

Suona esclusivamente vibrafoni e marimbe ADAMS, BOMAP per bacchette (Silverfox), pelli (Attack), percussioni (Gon Bops), Rammer Drum.

Lorenzo Tucci Sparkle Trio

Esce ad Aprile 2016 per Jando Music/Via Veneto Jazz “Sparkle“, l’ottavo lavoro discografico di uno dei batteristi più apprezzati nella scena jazzistica italiana ed internazionale: Lorenzo Tucci.

Nuovi brani, nuova formazione, rinnovata energia.

Lorenzo Tucci – Sparkle

Lorenzo Tucci, batterista e jazzista di fama internazionale, per questo nuovo trio, di cui è leader, decide di eseguire tutti “originals” di sua composizione e due omaggi, a due compositori eleganti e sensibili, Pino Daniele e Sting.

I brani spaziano da atmosfere intimistiche e riflessive a ritmiche più complesse e articolate, senza perdere di vista l’importanza della melodia, che Tucci in questo progetto vuole esaltare.

Il trio è molto attento a tutto quello che accade nel panorama musicale Internazionale, lasciandosi influenzare da tutte le varie forme e sonorità.

Tutto si fonde in uno stile di jazz moderno/contemporaneo, nel quale sia il pianista Luca Mannutza, partner stimatissimo da Tucci, sia il più giovane Luca Fattorini, nuovo talento del contrabbasso Italiano, sono a proprio agio, tessendo insieme al leader trame dal sapore nuovo, vivace, moderno, dando vita ad uno stile di jazz che ha ancora molto da dire.

Lorenzo Tucci è fra i batteristi italiani più richiesti. La sua ecletticità e l’enorme talento gli hanno permesso di diventare il partner immancabile di numerose star del Jazz e del Pop più raffinato.

Numerosi i suoi dischi di successo: Tranety, Touch, Drumonk, Lunar, Drumpet (solo per citarne alcuni) progetti in cui dimostra la capacità di esprimersi in formazioni molto diverse fra loro.

Tucci insieme a Fabrizio Bosso e Daniele Scannapieco è stato il fondatore degli High Five quintet considerata per anni la migliore formazione jazz italiana, al loro attivo sei CD tra cui un live registrato al Blue Note di Tokyo, uno dei templi del jazz mondiale.

Proprio con gli High Five quintet nel 2006 incidono “Handful of soul” con il crooner Mario Biondi, oltre 500,000 copie vendute in tutto il mondo.

Nonostante le prestigiose collaborazioni queste non hanno mai limitato Tucci dal ruolo di band leader realizzando progetti poliedrici, in cui l’artista esprime le sue capacità di compositore, arrangiatore e profondo conoscitore dell’universo jazz.

Negli anni ha collaborato con numerosi artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen, Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Karima, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Daniele Scannapieco e molti altri.

Info & Concerti:
Rosario Moreno – Jazz Agent
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
E-mail: moreno@blueartmanagement.com

Gianni Denitto & BlueArt Management …

Diamo il benvenuto a Gianni Denitto nella famiglia BlueArt Management, lo ringraziamo per averci scelto per la sua attività artistica …

Tra i migliori musicisti italiani secondo la storica rivista “Musica Jazz”, già tra i migliori talenti emergenti nel 2010 e nel 2011.

Artista della Universal Music Italia, Roland Europe per Loop Station RC505, sassofoni Rampone & Cazzani.

Da sempre appassionato di improvvisazione jazz, world music, elettronica e sound design. Musicista eclettico con esperienze in diversi generi musicali. Laureato con il massimo dei voti in Classica e in Jazz dopo 11 anni di Conservatorio.

Dotato di una grande curiosità artistica e di un innato senso dell’esplorazione, dal 2013 ha iniziato a viaggiare in tutto il mondo esibendosi prevalentemente in Solo Sax Performance & Electronics, suonando con musicisti locali ed insegnando in Accademie ed Università.

Ha insegnato e tenuto masterclasses in accademie internazionali come il Kathmandu Jazz Conservatory (Nepal), Midi School of Music, Beijing Contemporary Music Academy e Yunnan Art University (Cina), Global Music Institute e True School of Music (India), Tafe Institute Perth (Australia) University of Kwazulu Natal Durban (South Africa), Escola Comunicaçao e Arte Maputo (Mozambico).

Ha recentemente collaborato con L’Ambasciata Italiana a Pechino e a Maputo; l’Istituto di Cultura di Pechino, Shanghai, Delhi, Mumbai e Pretoria; il Consolato di Calcutta, di Canton e di Perth.

Già esibitosi con artisti tra cui l’Orchestra Sinfonica della Rai, Miroslav Vitous, Billy Cobham, Ike Willis, Perico Sambeat, Eric Vloeimans, Indian Oceans, Aida Samb, Zion Train, Mike Keneally, Francesco Cafiso, Elio delle storie Tese, Rita Marcotulli, Furio di Castri, Fabrizio Bosso, Francesco Bearzatti, Flavio Boltro, Tullio de Piscopo, Francesco De Gregori, Emanuele Cisi, Bruno Tommaso, Javier Girotto, Bebo Ferra, Roberto Gatto, Gianluca Petrella, Luca Aquino, Ares Tavolazzi, Tino Tracanna, Giovanni Falzone e tanti altri.

Oltre a collaborazioni prettamente musicali Gianni ha lavorato nell’ambito del teatro, della danza, della letteratura e dell’arte contemporanea con Valter Malosti, Nicolai Lilin, Barbara Altissimo, Erika di Crescenzo, Stefano Arienti, Luca Ragagnin.

Eventi principali
• Opéra de Nice (France)
• Auditorium Rai (Italy)
• Piccolo Teatro Milano (Italy)
• Auditorium Parco della Musica Roma (Italy)
• Roccella Jazz Festival (Italy)
• Piacenza Jazz Festival (Italy)
• Torino Jazz Festival (Italy)
• Teatro NohMa Milano (Italy)
• Jazzit Festival (Italy)
• Villa Celimontana Festival Roma (Italy)
• RendezVous Festival Delhi (India)
• Antaragni Festival Kanpur (India)
• Kolkata Book Fair (India)
• American Embassy Theatre Delhi (India)
• Bar Palladio Jaipur (India)
• Kolkata Club (India)
• Jamsteady & Plush Kolkata (India)
• Kashiyatra Festival Varanasi (India)
• Goa Central Library (India)
• Villa Shanti Pondicherry (India)
• Houz of Blues Hyderabad (India)
• Blue Frog Mumbai (India)
• Blue Frog Pune (India)
• S.K. Memorial Hall Patna (India)
• Delhi Art Fair (India)
• Centre Culturel Douta Seck Dakar (Senegal)
• Le Must Club Dakar (Senegal)
• Just 4U Club Dakar (Senegal)
• Jazzmandu Festival (Nepal)
• Reconception of Jazz Festival (Nepal)
• Spazio Italia Beijing (China)
• East Shore Jazz Club Beijing (China)
• Yue Fu Jazz Club Beijing (China)
• AO club Beijing (China)
• Auditorium Ambasciata Italiana Beijing (China)
• Western Art Shore Salon Tianjin (China)
• Midi Festival Shanghai (China)
• Music China Expo Shanghai (China)
• Yunnan Art University Kunming (China)
• Jz Club Shanghai (China)
• On Stage Club Shanghai (China)
• T Union Guangzhou (China)
• On Stage Shenzhen (China)
• Golden Jazz Zhuhai (China)
• Y Theatre (Hong Kong)
• Orange Peel Club (Hong Kong)
• Smalls Club(NY)
• 55 Bar Club (NY)
• Ostroda Reggae Festival (Poland)
• Overjam Festival (Slovenia)
• Radio Suisse (Switzerland)
• Chorus Jazz Club (Switzerland)
• Perth International Jazz Festival (Australia)
• Italian Club Perth (Australia)
• Italian Consulate Perth (Australia)
• Jazz Festival Italia-Mozambique Maputo (Mozambique)
• Orbit Club Johannesburg (South Africa)
• Dante Alighieri Johannesburg (South Africa)
• University of Kwazulu Natal (South Africa)
• The Chairman Durban (South Africa)
• Jazzy Rainbow Durban (South Africa)

Discografia
• Kora Beat: “Afrique Unie” – Kalakuta Studio 2015
• Zion Train: “Land of he Blind” – Universal Egg 2015
• Alberto Gurrisi 4et: “888″ – Music Center 2015
• Gianni Denitto: “Brain on a Sofa” – Gianni Denitto 2014
• Lucrezio De Seta: “Movin On” – Headache Production 2014
• Gianni Denitto 5et with Furio Di Castri e Luca Aquino: “Remixing Standards” – Universal Music 2012
• Jazz Accident & Fabrizio Bosso: “Play Mobil” – Abet Records 2012
• Jazz Accident: “Jazz Accident” – Emmeciesse 2010
• Ossi Duri: “Scadenza Perfetta” – Lazarimus 2009
• Torino Jazz Lab: “Live Cavallerizza reale” – Musica90 2008
• Elio + Ossi Duri: “Gnam Gnam” – Lazarimus 2005
• Ossi Duri: “X ten years Later” – Electromantic 2003

www.giannidenitto.com

Fabio Giachino & BlueArt Management …

Diamo il benvenuto a Fabio Giachino nella famiglia BlueArt Management, lo ringraziamo per averci scelto per la sua attività artistica …

Classe 1986, è considerato uno dei maggiori talenti apparsi sulla scena musicale italiana degli ultimi anni.

Nato ad Alba e trasferitosi successivamente a Torino, è stato insignito di importanti riconoscimenti in tutti i principali premi italiani ed europei a livello Internazionale e Nazionale.

Come solista si è aggiudicato il ”Premio Internazionale Massimo Urbani 2011″, il “Premio Nazionale Chicco Bettinardi 2011″ ed il Red Award “Revelation of the year 2011″ – JazzUp Channel.

Con il suo trio ha ottenuto il Premio Speciale come “Best Band” al “Bucharest International Competition 2014″, il premio “Fara Music Jazz Live 2012″ (sia come miglior solista sia come miglior gruppo), il premio “Barga Jazz Contest 2012″ ed il “Premio Carrarese Padova Porsche Festival 2011″.

Nel 2011, 2012 e 2013 è stato votato tra i primi 10 pianisti italiani secondo il referendum “JazzIT Awards” indetto dalla redazione della rivista JazzIt.

Sempre nel 2013 anche il suo trio viene votato tra i primi 10 gruppi italiani.

L’album d’esordio “Introducing Myself” registrato in trio con la partecipazione speciale del sassofonista Rosario Giuliani è stato inserito nei “100 Greatest Jazz Album 2012″ sempre secondo la rivista JazzIt.

Parallelamente agli studi accademici classici (conclusi con il diploma in Organo e la laurea di II Livello rispettivamente nel 2006 e nel 2009) ha studiato jazz seguendo lezioni private e workshop con:
A. Faraò, D. Moroni, R. Zegna, D. Rea; F. D’Andrea, S. Battaglia, G. Trovesi, P. Tonolo, F. Di Castri (Siena Jazz 2007 dove vince una borsa di studio per il 2008), B. Harris (Felt Club Roma), J. Calderazzo, K. Rosenwinkel, S. Colley, J.T. Watts, S. Bonafede (Saint Louis College Roma).

Nel marzo 2012 ha terminato il biennio di Jazz presso il Conservatorio G. Verdi di Torino con F. Di Castri e D. Moroni.

Nel 2011 vola a Detroit insieme ad Emanuele Cisi per uno scambio studendesco, tra il conservatorio di Torino (dipartimento di Jazz) e la Wayne State University of Michigan, dove si è esibito con la big band dell’università ed i relativi professori.

Nel 2009 e 2012 studia a New York privatamente con Fred Hersh e Hal Crook.

Si è esibito in festival e club in Francia, Svizzera, Belgio, Inghilterra, Repubblica Ceca, Polonia, Turchia, Romania, Canada, U.S.A e in tutta Italia.

In ambito jazzistico, ha collaborato tra gli altri con: Dave Liebman, Furio Di Castri, Emanuele Cisi, Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani, Maurizio Giammarco, Marco Tamburini, Dino Piana, Gegè Telesforo, Aldo Mella, Aldo Zunino, Nicola Angelucci, Enzo Zirilli, Gilad Atzmon, Javier Girotto, Miroslav Vitous, Achille Succi, Davide Pastor, Benjamin Koppel, Mark Nightingale, Juan Carlos Calderin, Dusco Goycovitch, Diego Borotti, Paolo Porta, Massimo Manzi, Luca Begonia.

In ambito Pop e R&B, ha lavorato tra gli altri con: Roy Paci, Motel Connection, ENSI, Dj2P.

Nell’autunno 2015 è stato pubblicato il suo primo album in piano solo “Balancing Dreams” prodotto da Tosky Records.

Discografia:

Blazar – Fabio Giachino Trio (2015 – Abeat Records)
A. Matveeva “Vocalese” (2015 – Puma Chan Records)
M. Rolff 4tet “Scream!” (2014 – BlueArt Label)
Jumble Up – Fabio Giachino Trio (2014 – Abeat Records)
Introducing Myself - Fabio Giachino Trio feat. Rosario Giuliani (2012 – Musicamdo Jazz Records)
Jazz Accident – Playmobil (2011 – Abeat Records)
Animalunga “Market Polka” (2011 – Zone di Musica)
Jazz Accident (2010 – Emmeciessemusic)
Avec4 (2008 – Videoradio)

Info e Concerti:
Rosario Moreno – Jazz Agent
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
Mail: moreno@blueartmanagement.com

Max Ionata – Progetti

Max Ionata

Considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea che in pochi anni ha conquistato l’approvazione di critica e pubblico riscuotendo sempre grandi successi in Italia e all’estero. Ha all’attivo la pubblicazione di oltre settanta dischi e collaborazioni con musicisti italiani ed internazionali, risultando uno degli artisti italiani più apprezzati all’estero, in particolare in Giappone dove gode di una notevole fama artistica.

Si è esibito in Giappone, Cina, Olanda, Inghilterra, Francia, Polonia, Spagna, Portogallo, Serbia, Svizzera, Danimarca, Germania, Emirati Arabi, Kuwait, Perù, Stati Uniti d’America.

Tra i riconoscimenti internazionali:
Il premio “Massimo Urbani” per la sezione fiati nell’anno 2000
Il primo premio al Concorso Nazionale di Jazz “Baronissi” nell’anno 2000
Il premio del pubblico al concorso internazionale “Tramplin Jazz D’Avignon” in Francia nell’anno 2002
Il premio “JAZZIT AWARD” 2012 come miglior sassofonista tenore italiano
Il premio “JAZZIT AWARD” 2013 come miglior sassofonista tenore italiano

L’importante rivista giapponese “Jazzlife”, oltre ad avergli dedicato un importante spazio all’interno del numero speciale “Jazz horn 2010″ con un’intervista, lo ha segnalato come “uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz”.

Progetti

Two for Stevie
Max Ionata & Dado Moroni

Video

Max Ionata Hammond Trio feat. Gegè Telesforo
Max Ionata – Alberto Gurrisi
Amedeo Ariano – Gegè Telesforo

Video

Max Ionata Quartet
Max Ionata – Luca Mannutza
Giuseppe Bassi – Nicola Angelucci

Video

Info e Concerti:
Rosario MorenoJazz Agent
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
Mail: moreno@blueartmanagement.com

Lorenzo “Touch” Tucci & BlueArt Management …

Lorenzo “Touch” Tucci

Diamo il benvenuto a Lorenzo “Touch” Tucci nella famiglia BlueArt Management, lo ringraziamo per averci scelto per la sua attività artistica …

Lorenzo Tucci, abruzzese di Atessa si trasferisce a Roma giovanissimo ed è proprio nella capitale che inizia ad affiancarsi ad artisti italiani e internazionali di grande profilo.

Negli anni ha collaborato con numerosi artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen, Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Salvatore Bonafede, Daniele Scannapieco e molti altri.

La sua ecletticità e l’enorme talento gli hanno permesso di diventare il partner immancabile dei progetti di Fabrizio Bosso che affianca nei suoi numerosi progetti tra cui “You’ve Changed” e la più recente incisione “Enchantment“, tributo a Nino Rota, realizzato con la London Symphony Orchestra.

Sempre con Fabrizo Bosso, insieme all’amico Daniele Scannapieco, fonda gli High Five 5tet, considerata la migliore formazione jazz degli ultimi dieci anni e ribattezzati “I Beatles del Jazz”, al loro attivo sei CD tra cui anche un live registrato al Blue Note di Tokyo, uno dei templi del jazz mondiale.

Proprio con gli High Five Tucci incontra il crooner Mario Biondi e insieme registrano il disco che lo trasforma in rivelazione soul/jazz italiana: “Handful of Soul” l’album del 2006 che collezionerà ben tre dischi di platino e grandi consensi da parte della critica.

Da allora Tucci diventa il batterista insostituibile di Mario Biondi, con lui ha realizzato 6 dischi e lo ha affiancato in ogni tour ‘regalandogli’ anche una delle sue composizioni più belle “Hope” che insieme la ribattezzano “Mother Earth” diventando uno dei momenti più suggestivi dei live del crooner.

Nonostante le prestigiose collaborazioni queste non hanno mai limitato Tucci dal ruolo di band leader realizzando progetti poliedrici, in cui l’artista esprime le sue capacità di compositore, arrangiatore e profondo conoscitore dell’universo jazz.

Il suo ultimo album si Intitola “Drumpet“, disco realizzato in duo insieme a Fabrizio Bosso alla tromba; ricordiamo anche “Lunar“, disco sperimentale in duo con Luca Mannutza al piano e tastiere.

Dopo l’album d’esordio, “Sweet Revelation“, datato 2001, recentemente rimasterizzato in Giappone, Tucci propone il suo omaggio alla storia del jazz pubblicando nel 2007 “Lorenzo Tucci – DruMonk“, un omaggio a Thelonius Monk.

Il secondo e più recente omaggio è “Tranety” pubblicato nel 2011 e “Tranety Live 2013“, con Claudio Filippini al pianoforte e Luca Bulgarelli al contrabbasso, ispirato alla poetica del sassofonista John Coltrane.

Nel 2009, Tucci raccoglie accanto a se vari amici e star del jazz italiano: da Petrella a Scannapieco ad Alice Ricciardi, Pietro Lussu, Walter Ricci, Max Ionata, Fabrizio Bosso e pubblica “Touch“, che oltre a essere il titolo dell’album è anche il marchio distintivo di questo artista il cui tocco, appunto, riesce a essere tanto adrenalinico e coinvolgente quanto raccolto e suggestivo.

Fra le molte collaborazioni di Tucci va ricordato il gruppo latin/jazz “Latin Mood” con Javier Girotto.

Un’altra formazione della quale Lorenzo è co-leader è l’ “LTC Trio” (Lussu, Tucci, Ciancaglini). Il trio ha inciso “Hikmet” con la straordinaria partecipazione del sassofonista newyorkese Mark Tuner e “A Different View“, che ha riscosso uno straordinario successo di pubblico e critica anche in Giappone.

Tra le preziose collaborazioni a lungo termine di Tucci troviamo anche quella con il sassofonista Rosario Giuliani, con cui nel 1996 vince il primo premio come miglior gruppo all’ “Europe Jazz Contest”, e con il quale realizza ben cinque dischi, tra cui “Luggage“.

Grazie alla sua versatilità, Lorenzo Tucci collabora inoltre da anni con il deejay e produttore Nicola Conte, con il quale ha inciso “Other Directions“, “Spiritual” e “The Modern Sound of Nicola Conte“, e con la cantante brasiliana Rosalia De Souza, realizzando “Garota Moderna” e il suo ultimo lavoro discografico “D’Improvviso“.

Info e Concerti:
Rosario MorenoJazz Agent
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
Mail: moreno@blueartmanagement.com

Third il nuovo album di Cettina Donato

Third - Cettina Donato Trio

Third – Cettina Donato Trio

Il terzo disco come leader, THIRD, è la prima opera di Cettina Donato che contiene esclusivamente brani originali.

Ogni brano ritrae le persone e i luoghi ai quali la compositrice è particolarmente affezionata. Alcuni brani sono stati composti durante il lungo soggiorno di Cettina negli Stati Uniti, altri in viaggio.

Per questa nuova produzione Cettina Donato si è circondata di musicisti-amici legati da una forte intesa e condivisione musicale, Vito Di Modugno al basso, Mimmo Campanale alla batteria e ospite in alcuni brani il sassofonista Vincenzo Presta.

Ciò che distingue Third dai primi due progetti di Cettina (“Pristine” e “Crescendo”) è la semplicità con cui i brani vengono proposti. Non ci sono arrangiamenti elaborati nè la compositrice e arrangiatrice è impegnata a dirigere una big band ma i brani sono proposti nella semplice modalità del piano trio.

Ogni brano viene eseguito così come è nato. Ogni brano si attiene ad un principio emozionale, dettato da un particolare percorso interiore.

Third – Cettina Donato Trio – iTunes
Third – Cettina Donato Trio – Comunicato Stampa

Info e concerti
Rosario Moreno – Jazz Agent
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
Mail: moreno@blueartmanagement.com

“Scream!“ Massimiliano Rolff con Fabio Giachino, Nicola Angelucci, J.C. “Caldero”

Fino al 31 gennaio 2015 in ascolto gratuito l’ultimo lavoro discografico di Massimiliano Rolff “Scream!

Scream!

Massimiliano Rolff – contrabbasso
Fabio Giachino – pianoforte
Nicola Angelucci – batteria
J.C. “Caldero” – percussioni

01 Scream Theme
02 Far Away, Your Eyes
03 The Space in Between
04 The Shadow of Russel Jones
05 Bye-Ya
06 Three Golden Paths
07 Focus
08 Ton-Dò!
09 Someone to Watch over Me

Il pianista statunitense Joel Holmes & BlueArt Management

La BlueArt Management e Rosario Moreno rappresenteranno per l’Italia il pianista Joel Holmes; un benvenuto a Joel ed un augurio per un lungo cammino insieme sulle meravigliose strade del Jazz.

Joel Holmes è considerato dalla critica mondiale uno dei pianisti emergenti di maggior spessore, dotato di ottima tecnica e grande feeling, Joel ci regala un pianismo percussivo, incalzante e allo stesso tempo elegante.

Basta scorrere con uno sguardo la sua biografia e trovare le giuste keywords che lasciano presagire la sua levatura artistica: School for the Performing Arts di Baltimora, laurea in Jazz Performance alla John Hopkins University e una serie di awards come pianista e compositore negli States.

Dal 2009 è membro del quintetto di Roy Hargrove con il quale ha partecipato a molti tour nei più importanti festival e club del mondo.

Particolarmente rilevanti anche le collaborazioni con le stelle del canto jazz Roberta Gambarini e Nnenna Freelon con la quale ha registrato un disco che è stato nominato per un Grammy Award.

Joel ha all’attivo due dischi a suo nome acclamati dalla critica: “Eternal Vision” e “African Skies“, grazie ai quali ha ricevuto due nomination per i Grammy Awards; ha inoltre inciso con il sassofonista italiano Gianluca Lusi il cd “Loose“.

Joel Holmes a Chiavari per la rassegna Jazz on Air 2014

Questa settimana si conclude Jazz on Air!
La seconda edizione ha riscontrato un notevole successo sia dal punto di vista della partecipazione che della visibilità.
Oltre alla partnership con Rai Radio3 Suite, storicamente attenta alla musica jazz ed ai suoi momenti più rappresentativi, l’organizzazione ha aperto un dialogo con il Comune di Torino e il suo prezioso Jazz Festival.

L’appuntamento è per venerdì 29 agosto, in Piazza Fenice alle ore 21,30.
Joel Holmes, pianista e compositore statunitense, è considerato un vero prodigio del pianoforte e, a neanche trent’anni, si è già conquistato un ruolo di primo piano nel mondo del jazz americano ed internazionale.
Il suo talento, apprezzato e conosciuto in molte parti del mondo, dall’Europa all’Asia, dagli Usa all’America Latina, lo ha portato a ricevere premi e riconoscimenti importanti e a collaborare con grandi artisti.
Ha all’attivo due cd, “Eternal Vision” e “African Skies”, con cui ha ricevuto due nominations per i Grammy Awards.
In questo concerto sarà accompagnato da Stefano Senni al contrabbasso e Adam Pache alla batteria.

Rassegna di musica Jazz promossa dall’assessorato al turismo del comune di Chiavari, con il patrocinio della Regione Liguria.

Sponsor della manifestazione:
Birra Theresianer
Compass s.p.a.
Due Energie
Temar Impianti Elettrici
Jazzit
Il Turismo Culturale
Banca Carige
Hotel Monterosa
Segafredo
Kaltern
Le Colture
Spazio Retrò

Inizio concerti ore 21.30

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito

Direzione Artistica:
Rosario Moreno – Blueart Management
www.blueartmanagement.com
Ufficio Stampa:
Elisa Braccia – Communiquè
Paolo Angelini – Communiquè
www.communique.it

Page 1 of 3123»