All Posts Tagged Tag: ‘Emanuele Cisi’

Emanuele Cisi – I prossimi appuntamenti …

Le prossime date del sassofonista Emanuele Cisi.

Il suono ricercato e personale di uno tra i musicisti jazz più apprezzati della nuova scena europea.

Giugno
07 – Trezzo d’Adda (It) – Rassegna
08 – Vignola (It) – Jazz in’ It
19 – Copenaghen (Dan) – Montmartre Jazzhus
20 – Copenaghen (Dan) – Montmartre Jazzhus
21 – Vittoria (It) – Vittoria Jazz Festival

Luglio
05 – St.Raphael (Fr) – Festival Jazz à Tourettes con Jean Pierre Como quartet
10 – Nizza (Fr) – Galerie Depardieu – trio con musicisti locali
11 – Monaco (Fr) – La Note Bleue festival
12 – Monaco (Fr) – La Note Bleue festival
13 – Sanremo (It) – Rassegna
17 – Empoli (It) – Empoli Jazz (opzione)
18 – Spessa Po (It) – Spessa in Jazz
19 – Pisa (It) – Rassegna Jazz
23 – Bordeaux (Fr) – Festival Jazz de Bordeaux – Ja (at) Botanic
29 luglio > 03 agosto – Orsara (It) – Seminari Jazz di Orsara – Docente

Agosto
20 > 30 – Nuoro (It) – Seminari Jazz di Nuoro – Docente
23 – Nuoro (It) – Festival Nuoro Jazz

BlueArt Management Roster 2014

 

Roster Artisti

Emanuele Cisi NY3
Emanuele Cisi – Tenor Sax
Joseph Lepore – Double Bass
Luca Santaniello – Drums
New CD Tour – “Where or When”

 

 

 

Mattia Cigalini
Mattia Cigalini – Alto Sax
Bebo Ferra – Guitar
Riccardo Fioravanti – Double Bass
Stefano Bagnoli – Drums
CD Tour – “Beyond”

 

Andrea Pozza Trio
Andrea Pozza – Piano
Aldo Zunino – Double Bass
Shane Forbes – Drums
New CD Tour – “A Jellyfish from the Bosphorus”

 
 

Marini – Rolff – U.T. Gandhi
Bruno Marini – Baritone Sax
Massimiliano Rolff – Double Bass
U.T. Gandhi – Drums and Percussions
New CD Tour – “Scrub Game”

 
 
 

Perico Sambeat Italian Quartet
Perico Sambeat – Alto Sax
Daniele Gorgone – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Nicola Angelucci – Drums
New CD Tour – “Mira qui Parla”
 

Gilad Atzmon and The Orient House Ensemble
Gilad Atzmon – Alto & Soprano Sax
Frank Harrison – Piano
Yaron Stavi – Double Bass
Eddie Hick – Drums

 

Joost Swart Trio
Joost Swart – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Daviano Rotella – Drums

Emanuele Cisi NY3 – CD Release Party allo Jazz Standard di New York

COMUNICATO STAMPA
EMANUELE CISI NY3
CD RELEASE PARTY IN NEW YORK – JAZZ STANDARD CLUB
22 OTTOBRE 2013

Emanuele Cisi NY3 presenteranno il loro nuovo lavoro discografico al prestigioso Jazz Standards Club di New York il prossimo 22 ottobre.

Si tratta del nuovo progetto “newyorkese” di Emanuele Cisi votato all’essenzialità, all’energia e alla grande tradizione del Jazz.

Il CD prodotto dall’etichetta MaxJazz di St. Louis si intitola “Where or When“, sul palco dello Jazz Standard Club, oltre ad Emanuele Cisi al sassofono, ci saranno gli italo-americani Joseph Lepore al contrabbasso e Luca Santaniello alla batteria.

Un vero e proprio evento per un artista italiano, ma la grande musica di Emanuele non ha confini e parte da lontano.

Seguirà il tour di presentazione:

-18th: Cliff Bell’s, Detroit, MI
-19th: Cliff Bell’s, Detroit, MI
-20th Amherstburg, Canada
-22nd Jazz Standard, New York, NY (official cd release concert)
-24th Trumpets, NJ
-27th Fat Cat, New York, NY

Il Cd “Where or When” (MaxJazz) sarà distribuito in tutto il mondo, per il download, a partire dal 15 ottobre, e fisicamente dal primo di novembre.

… … …

Emanuele incontra Joseph Lepore e Luca Santaniello a New York, durante uno dei suoi numerosi viaggi.
Il feeling è immediato e il desiderio di formare un progetto stabile con la formula “pianoless” del trio è naturale.
Formula in cui il leader si rispecchia particolarmente, e in cui ha la possibilità di esprimere tutta il suo concetto stilistico, il suo “drive” e la sua creatività, supportato da due fuoriclasse del loro ruolo.
Già, perché vivere a New York ti obbliga, musicalmente, ad essere sempre al massimo, concentrato e “spietato”!
Dopo numerose esibizioni in alcuni dei più celebri jazz club della Grande Mela, una seduta di registrazione lampo di sole 5 ore, fa partorire al trio un disco d’esordio, il cui produttore Richard McDonnell è rimasto scioccato dal sassofonismo di Emanuele.
Tra brani originali e reinterpretazioni di standards, il trio offre un sound efficace, in cui i tre strumenti, nella loro nudità, si stagliano nitidamente, regalando improvvisazioni e interplay al più alto livello.

Sito ufficiale di Emanuele Cisi: www.emnuelecisi.com
Sito ufficiale di Joseph Lepore: www.josephleporemusic.com
Sito ufficiale di Luca Santaniello: www.lucasantaniellojazz.com
Emanuele Cisi NY3: www.blueartmanagement.com/emanuele-cisi-ny3-2/

Ufficio stampa: BlueArt Management

Per interviste e recensioni album: moreno@blueartmanagement.com
Per concerti: moreno@blueartmanagement.com

… … …

Emanuele Cisi, torinese, è uno dei musicisti più apprezzati dell’ambito Jazz europeo. Sulla scena da quasi un quarto di secolo, a soli 21 anni, nel lontano 1985, è nei ricostituiti Area.
Nel ’95 è “Miglior Nuovo Talento Jazz” per la rivista Musica Jazz, e nei successivi 10 anni colleziona un numero impressionante di recensioni, collaborazioni, docenze, masterclass, partecipazioni e apparizioni, sia dal vivo che in radio e TV.
Nel corso della sua carriera ha inciso quattordici CD come leader o co-leader e alcune decine come sideman, in vari paesi europei, per etichette italiane e straniere (tra cui Emi, Blue Note, Universal, BMG).
Ha suonato in concerti e registrazioni radiotelevisive in Europa, Stati Uniti, Cina, Oceania, collaborando con alcuni dei più importanti musicisti della scena mondiale come Clark Terry, Jimmy Cobb, Billy Cobham, Nat Adderley, Aldo Romano, Steve Grossman, Toquinho, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Antonio Faraò, Paul McCandless, Kenny Wheeler, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Paolo Fresu, Sting e molti altri.
Nel 2008 sono usciti 3 suoi nuovi progetti discografici ed è nato il progetto artistico “Detroit-Torino Urban Jazz Project”, con il quale si è esibito (unico artista europeo) al prestigioso Detroit International Jazz Festival; a novembre scorso è uscito il suo nuovo progetto discografico per la Auand Records, dal titolo The Age of Numbers.
Il suo disco “Sharing Stories On Our Journey” vince in Belgio il “Django d’Or” come migliore disco dell’anno 2008.

Joseph Lepore è nato a New York ed è cresciuto a Salerno, in Italia, quando i suoi genitori sono tornati con la famiglia al proprio paese di origine. Effettuati gli studi classici Lepore si è diplomato al conservatorio di Salerno con il massimo dei voti e poco dopo si è trasferito a Roma, dove si è velocemente inserito in una vivace scena musicale jazzistica.
Presto ha cominciato a suonare con alcuni dei più significativi musicisti italiani e d’ oltreoceano in tour in Italia, Bob Dorough, Antonio Faraò, Roberto Gatto, Joy Garrison, George Garzone, Steve Grossman, Tom Kirkpatrick, David Liebman, Mike Maineri, Bob Mover, Romano Mussolini, Jimmy Owens, Enrico Pieranunzi, Tony Scott, Gary Smulian, Elliot Zigmund e altri.
Tra le altre attività, Lepore ha lavorato in spettacoli televisivi italiani e ha insegnato contrabbasso jazz e teoria in scuole di musica di Salerno e di Roma, con la stessa energia e lo stesso entusiasmo, di quando suonava.
Dal 1997 al 1999 suona con il quartetto del sassofonista Rosario Giuliani. Nei tardi anni ’90, ha suonato con tale formazione e altre di rilievo in molti dei più importanti festivals di jazz: Getxo (Spagna), Jazz a Liegi (Belgio), Umbria Jazz Festival, Jazz & Image, Ancona Jazz, Marajazz, Urbino Jazz, Teano Jazz, solo per citarne alcuni.
Nel settembre del 1997 ha partecipato all’Europ Jazz Contest, uno dei più importanti concorsi, che si svolge ogni anno a Bruxelles (Belgio). Di 60 formazioni musicali, per la maggior parte provenienti da varie parti del continente Europeo, il quartetto con cui ha suonato ha vinto il primo premio ed è stato nominato miglior gruppo dell’anno.
Due anni dopo Joseph è tornato a New York e ha cominciato a suonare con il “Trio 65″, la “house band” alla famosa Rainbow Room del Rockefeller Center, 6 sere a settimana. Essendo New York la “Mecca” del jazz, nel tempo che gli rimaneva a disposizione ha avuto modo di suonare con alcuni dei migliori musicisti al mondo: J. D. Allen, Clifford Barbaro, Isaac Ben Ayala, David Berkman, Peter Bernstein, Adam Birnbaum, Otis Brown, Chris Byars, Renato Chicco, Tim Collins, Billy Drummond, Duane Eubanks, Joe Farnswoth, Joel Frahm, Rick Germanson, Dave Gibson, Aaron Goldberg, Ned Goold, Noah Haidu, Tardo Hammer, Rufus Harley, Frank Hewitt, Victor Jones, Michael Kanan, Billie Kay, Ralph La Lama, Brad Leali, Eric Lewis, Jimmy Lovelace, Joe Magnarelli, Pete Malinverni, Ronnie Matthews, Bill McHenry, Eric McPherson, Dado Moroni, John Mosca, Lance Murphy, Cynthia Scott, James Spaulding, Grant Stewart, Richie Vitale, Nasheet Waits, Ben Waltzer, Harry Withaker, Michael Wilner, Michael Weiss, Lenny White, Jeff Williams, Richard Wyands, Leroy Williams, Sam Yahel.
Joseph ha avuto anche occasione di lavorare nel mondo del cinema comparendo nel film di Anthony Minghella “The Talented Mr. Ripley” con Matt Damon, Jude Law e Gwyneth Paltrow. Nel 2006 Lepore è tornato agli studi musicali, al corso di Jazz al City College di New York, per migliorare ulteriormente le sue doti virtuosistiche, continuando nel frattempo a suonare a New York e dintorni. Tra i suoi insegnanti c’era il leggendario bassista John Patitucci.
Due anni dopo (2008) Joseph è stato prescelto dal grande sassofonista Greg Osby per la sua band di nuovi talenti (con la quale ha registrato l’album “9 Levels”), cosa che gli ha dato una certa notorietà e lo ha avvicinato alla possibilità di registrare il suo disco d’esordio.
Osby, nel 2007, ha fondato la Inner Circle Music, creando un “roster” di talentuosi artisti di jazz, dando loro l’opportunità di registrare e distribuire i propri progetti musicali. Prima di aggregarsi all’etichetta, Lepore accetta nel 2008 una sponsorizzazione del US State Department che lo porta all’Ecole Nationale de Musique in Abidjan, Costa d’Avorio, per insegnare jazz performance. In Africa c’era già stato nel 2004, con la vocalist Cynthia Scott, esibendosi in concerti e insegnando, nell’ambito del programma Jazz Ambassadors sponsorizzato anch’esso dal US State Department e da Kennedy Center, e nel 2007 con il quartetto di Charlie Porter, sotto gli auspici dello stesso programma ora denominato American Music Abroad (US State Department e Jazz at Lincoln Center). Al suo ritorno riprende la dove aveva sospeso con Osby.
Joseph continua a suonare con Osby, ed ha avuto l’opportunità di suonare con Mark Turner e Joe Lovano. Il suo album d’esordio per la Inner Circle Music, dal titolo Journal, sta riscuotendo notevoli consensi di critica sia negli States che in Europa.

Luca Santaniello, residente a New York dal 2001, è considerato uno dei più eccellenti rappresentanti della comunità del jazz Italiano sulla scena NewYorkese.
Diplomatosi in percussioni classiche al Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso, la sua citta’ natale, si è in seguito laureato in Jazz Performance nell’Artist Diploma Program della Juilliard School di New York, la piu rinomata istituzioni internazionale di educazione e promozione dell’arte, e ha rappresentato la stessa Juilliard in master classes e concerti in tutto il territorio del Nord America, Sud America, Inghilterra, Germania ed Italia.
Discepolo dei batteristi Kenny Washington e Carl Allen, ha formato la sua personalità musicale trovando ispirazione nelle grandi leggende delle batteria jazz come Philly Joe Jones, Elvin Jones, Tony Williams.
La sua versatilità musicale lo ha portato a collaborare con colossi della scena jazz internazionale, come la recente esperienza all’Italian “Jazz Days Festival” al Lincoln Center di New York con Joe Lovano, e con Ron Carter al Paul Hall Lincoln Center. Sono innumerevoli le sue collaborazioni come quelle con Roy Hargrove, Lee Konitz, Joe Locke, Billy Harper, Terell Stafford, Bryan Linch, Seamus Blake, J. D. Allen, Harry Allen, Joe Cohn, Grant Stewart, Lonnie Plaxico, Marcus Strickland, Joel Frahm, Jimmy Bruno, Paul Bollenbach, Francois Moutin e molti altri.
Le sue collaborazioni discografiche lo vedono presente, tra le tante, nella Universal Japan con la pianista Chihiro Yamanaka, Rideau Rouge France con il sassofonista Dmitry Baevsky, Music Center Italia con il pianista Roberto Tarenzi, Pursuance Records USA con il trombettista Carlos Abadie e il collective ADD Ensemble.
Negli ultimi anni, Luca Santaniello si è dedicato anche a coltivare la sua esperienza di educatore e clinician partecipando alla docenza in seminari presso colleges Americani quali Green’s Farm Academy, Jazz Camp of Palm Beach in Florida, Costa Rican North American Cultural Institute in Costa Rica, Santa Marcelina Musci Academy a Sao Paolo in Brasile e i seminari di Orsara Jazz Festival in Italia.
L’elemento della tradizione Be-Bop del jazz unito con la sua profonda formazione classica ha aiutato Luca Santaniello a dare forma alla sua personalità musicale e ha dato vita ad una nuova voce del jazz contemporaneo.

Rosario Moreno – Artist Manager
Phone: +39 0185 36 45 00
Mobile: +39 335 52 57 840
moreno@blueartmanagement.com
www.blueartmanagement.com

Emanuele Cisi … NY3 stanno arrivando!!!

“Where or When” Emanuele Cisi

Il grande Jazz italiano è vivo e viene scelto, prodotto e diffuso anche negli Stati Uniti.

Dopo numerosi dischi prodotti in Italia ed Europa, il debutto discografico statunitense di Emanuele Cisi su etichetta MAXJAZZ, una delle più prestigiose etichette Jazz americane.

Il nuovo disco si intitola “Where or When“, un lavoro accuratamente realizzato insieme a Joseph Lepore e Luca Santaniello.

L’album sarà disponibile in tutto il mondo, per il download, a partire dal 15 ottobre, e fisicamente dal primo di novembre.

Emanuele Cisi è, in assoluto, uno dei migliori sassofonisti Jazz.

Un suono personale e ricercato, un approccio energico, uniti a una profonda conoscenza della tradizione e a uno spiccato senso della melodia e dello swing, sono i tratti salienti del suo stile.

Dal 1995, anno in cui fu dichiarato vincitore della categoria Nuovi Talenti nel Top Jazz della rivista Musica Jazz, ha inciso una dozzina di cd come leader o co-leader e più di 50 come sideman, in vari paesi europei per etichette italiane e straniere (tra cui Blue Note, Universal); ha suonato in importanti festival, concerti e registrazioni radiotelevisive in Europa, Stati Uniti, Sud America, Canada, Cina, Oceania, collaborando con alcuni dei più importanti musicisti della scena mondiale come Clark Terry, Jimmy Cobb, Billy Cobham, Albert “Tootie” Heat, Walter Booker, Jimmy Owens, Billy Hart, Cameron Brown, Joey Calderazzo, Ron Carter, Joe Chambers, Paul McCandless, Nat Adderley, Area II, Aldo Romano, Daniel Humair, Kenny Wheeler, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Paolo Fresu, Furio Di Castri, Sting e molti altri.

“Jazz on Air” – Emanuele Cisi Northbound Quartet – Sabato 17 agosto 2013

- Emanuele Cisi a “Jazz on Air” -

Terzo appuntamento con il grande Jazz della rassegna “Jazz on Air“, dopo il successo dei primi due concerti, sabato 17 agosto è la volta di “Emanuele Cisi Northbound Quartet“.

Sul palco della “Loggia dei Rosacroce” (adiacente a Piazza della Torre) il quartetto internazionale di Emanuele Cisi.
Un concerto all’insegna dello swing e dell’amore del leader per la grande tradizione del Jazz e per le atmosfere nordeuropee.
Una formazione “pianoless” con due solisti di eccezione, Emanuele Cisi al sassofono e Humberto Amesquita al trombone, accompagnati dalla grande esperienza, dalla solidità e dalla finezza del contrabbasso di Paolo Benedettini e dallo spettacolare gioioso swing di Adam Pache alla batteria.

Come per tutti i concerti della rassegna proposta dal Comune di Chiavari e dall’Assessorato al Turismo l’ingresso è gratuito, l’inizio è previsto per le 21.30.

Emanuele Cisi, torinese, è uno dei musicisti più apprezzati dell’ambito Jazz europeo. Sulla scena da quasi un quarto di secolo, a soli 21 anni, nel lontano 1985, è nei ricostituiti Area.
Nel ’95 è “Miglior Nuovo Talento Jazz” per la rivista Musica Jazz, e nei successivi 10 anni colleziona un numero impressionante di recensioni, collaborazioni, docenze, masterclass, partecipazioni e apparizioni, sia dal vivo che in radio e TV.
Nel corso della sua carriera ha inciso quattordici CD come leader o co-leader e alcune decine come sideman, in vari paesi europei, per etichette italiane e straniere (tra cui Emi, Blue Note, Universal, BMG).
Ha suonato in concerti e registrazioni radiotelevisive in Europa, Stati Uniti, Cina, Oceania, collaborando con alcuni dei più importanti musicisti della scena mondiale come Clark Terry, Jimmy Cobb, Billy Cobham, Nat Adderley, Aldo Romano, Steve Grossman, Toquinho, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Antonio Faraò, Paul McCandless, Kenny Wheeler, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Paolo Fresu, Sting e molti altri.
Nel 2008 sono usciti 3 suoi nuovi progetti discografici ed è nato il progetto artistico “Detroit-Torino Urban Jazz Project”, con il quale si è esibito (unico artista europeo) al prestigioso Detroit International Jazz Festival; a novembre scorso è uscito il suo nuovo progetto discografico per la Auand Records, dal titolo The Age of Numbers.
Il suo disco “Sharing Stories On Our Journey” vince in Belgio il “Django d’Or” come migliore disco dell’anno 2008.

Humberto Amesquita è nato a Lima in Perù nel 1985, ha cominciato a suonare il trombone all’età di 13 anni.
A 15 anni comincia ad avere le prime esperienze sul palcoscenico e nel 2002 entra a far parte dell’”Orquesta Juvenil de Musica Nueva” con la quale, nel 2003, andrà in tournèe in Europa dove ha registrato un cd per Radio France sotto la direzione di Didier Lockwood.
Ha studiato al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.
Ha partecipato ad alcuni importanti Jazz Festival tra cui: North Sea Jazz Festival, Lima Jazz Festival, Break in Jazz, Teano Jazz Festival, Dolomiti Ski Jazz Festival, Vittoria Jazz Festival.
Partecipa a seminari e a lezioni private con: Robin Eubanks, Slide Hampton, Steve Turre, Gianluca Petrella, Roberto Rossi, Eddie Gomez, Billy Hart, Dave Liebman, Bill Watrous, Steve Davis, Tom Harrell.
Nel 2010 vince il premio “Giovane in Jazz 2010″, concorso nazionale organizzato dall’associazione “Jazz Lighthouse”, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Genova.
Ha suonato e registrato con: Gianni Cazzola, Guido Manusardi, Tiziana Ghiglioni, Giovanni Falzone, Enrico Intra, Roberto Rossi, Tony Arco, Giulio Visibelli, Lucio Terzano, Civica Jazz Band e tanti altri.

“Jazz on Air” – Il Jazz a Chiavari – Agosto 2013

“Jazz on Air” – il Secolo XIX – 02.08.2013

Jazz on Air 2013 – La rassegna di musica Jazz a Chiavari

Jazz on Air” è il nome della prestigiosa rassegna di musica Jazz proposta dal Comune di Chiavari con la Direzione Artistica di Rosario Moreno e della BlueArt Management.
Cinque concerti di alto profilo artistico e culturale con musicisti dalla caratura internazionale che andranno “in onda” in un caratteristico angolo della cittadina.
Saranno protagonisti alcuni dei migliori musicisti oggi in circolazione nei circuiti dedicati alla musica afro-americana.
I concerti, tutti ad ingresso gratuito, si svolgeranno in Piazza della Torre, precisamente nel caratteristico “Largo della Loggia dei Templari”, l’inizio è previsto per le ore 21.30.

Sabato 3 agosto

Gilad Atzmon meets Mauro Grossi

Una formazione di altissimo livello tecnico/artistico.
Il sassofonista Gilad Atzmon incontra il pianista Mauro Grossi, con una sezione ritmica di prestigio: Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria.
Musicisti affini per stile e radici culturali, che si caratterizzano per versatilità e trasversalità tra i generi.
In repertorio composizioni originali di Jazz contemporaneo integrate da rivisitazioni di pietre miliari.

Gilad Atzmon – Alto Sax
Mauro Grossi – Piano
Paolino Dalla Porta – Double Bass
Stefano Bagnoli – Drums

Sabato 10 agosto

Perico Sambeat Italian Quartet

Perico Sambeat Italian Quartet è il nuovo progetto musicale del celebre sassofonista iberico.
Un evento musicale che affonda le sue radici nel grande Jazz di New York, riuscendo nel contempo a sorvolare con straordinaria intensità anche territori contrassegnati da forti impronte latino-americane, hip-hop ed eurojazz.
In repertorio i brani del loro nuovo cd “Mira Qui Parla”, dove ritmi e forme complesse si susseguono con straordinaria eleganza in un filo diretto con il pubblico.

Perico Sambeat – Alto Sax
Daniele Gorgone – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Adam Pache – Drums

Sabato 17 agosto

Emanuele Cisi Northbound Quartet

Il nuovo quartetto internazionale di Emanuele Cisi, all’insegna dello swing e dell’amore del leader per la grande tradizione del Jazz, e contemporaneamente dalle sue continue frequentazioni del nord Europa.
Il particolare, e non frequentemente esplorato, sound tenore-trombone “pianoless”, permette di cogliere al meglio le sonorità dei due solisti, che insieme intrecciano un fitto dialogo, e di apprezzare la solidità e la finezza di Paolo Benedettini e lo spettacolare gioioso swing di Adam Pache.

Emanuele Cisi – Tenor Sax
Humberto Hamesquita – Trombone
Paolo Benedettini – Double Bass
Adam Pache – Drums

Sabato 24 agosto

Massimiliano Rolff Unit Five

La formazione di riferimento del Jazz ligure, protagonisti di numerosi concerti in Italia ed Europa, decine di entusiastiche recensioni sulla stampa specializzata europea ed americana, due dischi all’attivo e premio come miglior album.
Ospite per questo concerto l’utorevole sassofonista Claudio Capurro.

Massimiliano Rolff – Double Bass
Claudio Capurro – Tenor Sax
Luca Begonia – Trombone
Massimo Currò – Guitar
Paolo Franciscone – Drums

Sabato 31 agosto

Steve Grossman Quartet

Una prestigiosa carriera iniziata nel migliore dei modi … suonando con l’immenso Miles Davis.
Il Newyorkese Steve Grossman è dotato di una potente voce strumentale che si muove nella migliore tradizione Jazz.
Molto attivo come freelance e titolare di varie formazioni a suo nome, nella sua lunga e prestigiosa carriera ha collaborato con molti protagonisti del Jazz contemporaneo.
Nella formazione che propone troviamo alcuni fra i migliori jazzisti in circolazione.

Steve Grossman – Tenor Sax
Andrea Pozza – Piano
Massimiliano Rolff – Double Bass
Adam Pache – Drums

Il sassofono di Emanuele Cisi – Flavio Boltro 5tet

Emanuele Cisi in tour con Flavio Boltro 5tet, un quitetto di fuoriclasse:

- Flavio Boltro – Tromba
- Emanuele Cisi – Sax
- Pietro Lussu – Piano Fender
- Daryl Hall – Basso
- Andrè Ceccarelli – Batteria

- Piombino 19 luglio: “Sonata di Mare” – Al Rivellino – Ore 21.30
- Montalcino 21 luglio: “Jazz & Wine 2013″ – Fortezza di Montalcino – Ore 21.45
- Roma 22 luglio: “Jazz & Image” – Villa Celimontana – Ore 22.00
- Piacenza 23 luglio: Evento privato

BlueArt Mng – Artists on Tour – Autunno 2013

MARINI – ROLFF – U. T. GANDHI
B. Marini – Baritone Sax, Flute
M. Rolff – Double Bass, Electronics
U. T. Gandhi – Drums and Percussions

New CD Tour – autunno 2013

Un concerto che è l’incontro di tre anime musicali alla ricerca di un sound personale e contemporaneo, asciutto e sorprendente.

PERICO SAMBEAT ITALIAN QUARTET
P. Sambeat – Alto Sax
D. Gorgone – Piano
M. Rolff – Double Bass
N. Angelucci – Drums

New CD/Tour – autunno 2013

Il nuovo progetto musicale del celebre sassofonista iberico.

NY3
E. Cisi – Tenor Sax
J. Lepore – Double Bass
L. Santaniello – Drums

New CD/Tour – autunno 2013

Il nuovo progetto “newyorkese” di Emanuele Cisi votato all’essenzialità, all’energia e alla grande tradizione del Jazz.

 

EMANUELE CISI
Uno dei sassofonisti più apprezzati sulla scena jazz internazionale.
Un suono personale e ricercato con un approccio energico.

MASSIMILIANO ROLFF
Compositore e contrabassista con un sound che si contraddistingue per lo spiccato senso di swing e per la creatività solistica, comunque fortemente ancorata alla tradizione.

 

 

BlueArt is Official Management & Booking of Emanuele Cisi & Massimiliano Rolff

Page 1 of 212»