La musica di Carlo Atti Quartet per l’apertura della stagione di concerti del sabato sera al Count Basie Jazz Club di Genova.

Carlo Atti è uno dei migliori sassofonisti italiani, interprete del jazz moderno con classe sopraffina e profondità, caratterizzata da assoli rigorosi ed eleganti.
Vincitore del premio “Four Roses” a Umbria Jazz, ha suonato a New York con molti musicisti di fama internazionale.
Migliore musicista italiano della stagione nel 2002 con il premio “Ciao Jazz”.

 
Carlo Atti – Sax Tenore
Fausto Ferraiuolo – Pianoforte
Massimiliano Rolff – Contrabbasso
Daviano Rotella – Batteria

Carlo Atti, bolognese, classe 1968,  è, a ragion veduta, uno dei sassofonisti più interessanti della scena jazz contemporanea. Modernità e tradizione si fondono in uno stile senza regole e senza tempo, dando voce ad un discorso musicale di grande equilibrio, dove ogni nota ha un peso specifico ed una sua precisa funzione.
Innumerevoli sono le sue collaborazioni in Italia e all’estero con musicisti di grande caratura, da Massimo Urbani a Pietro Tonolo, da Steve Grossman a Bill Saxton, Bobby Durham, Ares Tavolazzi, Ellade Bandini e Andrea Pozza, solo per citarne alcuni.

Fausto Ferraiuolo – nato a Napoli, Laureato al Conservatorio di Alessandria in Pianoforte Jazz con il massimo dei voti. Ha studiato inoltre alla Scuola Musicale di Improvvisazione e Tecnica Strumentale e ai seminari di Siena Jazz e al Centro Professione Musica di Milano con Franco D’Andrea, e alla Jazz University di Terni con Mike Melillo.
Ha vinto due borse di studio a Siena Jazz studiando con Enrico Pieranunzi. Frequenta i corsi di perfezionamento tenuti da John Taylor, Barry Harris e George Cables, e di musica d’insieme con Enrico Rava, Paul Jeffrey e Benny Golson.
Ha collaborato con artisti quali: Tony Scott, Paolo Fresu, Maurizio Giammarco, Massimo Urbani, Pietro Condorelli, Daniele Scannapieco, Attilio Zanchi, Daniele Sepe, Piero Leveratto, Alfred Kramer, Bobby Durham, Pietro Iodice.
Si è esibito in numerosi Jazz Club. Scrive musica per il cinema e per il teatro.

Massimiliano Rolff – nato a Savona nel 1973, si è diplomato presso il Jazz Conservatory della città di Groningen nei Paesi Bassi nel 1999. Come bassista freelance ha suonato in molti prestigiosi clubs e festival d’Europa e Stati Uniti con Jesse Davis, Herb Geller, Dave Schnitter, Peter King, Phil Woods, Sangoma Evertt, Andrea Pozza, Rachel Gould, Emanuele Cisi, Enzo Zirilli, Claudio Chiara, Andy Gravish, Jasper Van’t Hof, Alessio Menconi, Marco Tamburini, Andrea Dulbecco, Tino Tracanna, Carlo Atti, Tom Kirkpatrick e altri. Nel 2003 ha pubblicato, come co-autore e bassista, il fortunato album “Next Beat” per l’etichetta “Scenario Music”. Nel 2006 ha pubblicato il suo primo album jazz come contrabbassista, leader e compositore “Unit Five” per la “Music Center” e nel 2009 ha pubblicato l’album “Naked” con Cisi, Pozza e Zirilli, Nel 2012 il nuovo lavoro con Unit Five “More Music”.

Daviano Rotella  – nato a Genova nel 1965, Inizia gli studi presso “La Scuola Jazz di Quarto”. Nel 1982 entra in forma stabile nella Big Band della scuola diretta da Claudio Lugo. Partecipa a stages condotti da Enrico Rava e Charlie Haden. oltre a quelli di Umbria Jazz ’87 e Siena Jazz ’88. Dal 1990 al 1992 è il batterista della “Jazz Ambassador Big Band” di Imperia diretta da Leo Lagorio e più recentemente nella “Factory Orchestra” diretta da Claudio Lugo.
Ha svolto intensa attività concertistica in svariati ambiti musicali: musica leggera, rock, fusion e soprattutto nell’ambito della musica jazz e latino americana, suonando nei più importanti jazz clubs e jazz festivals italiani e in altre manifestazioni.
E’ vincitore del “Premio Calabria per lo Spettacolo – 1995” (settore jazz) dedicato a Rino Gaetano.
Compare nella rivista “Musica Jazz” (marzo ’95 – giugno ’99) e nella rivista “Percussioni” (giugno ’97).
E’ stato ospite della trasmissione radiofonica di RAI Radio 3 “Radio Suite” con il gruppo “Viramundo”.
Ha collaborato con moltissimi musicisti fra cui Riccardo Zegna, Dado Moroni, Mauro Grossi, Andrea Pozza, Paolo Silvestri, Jimmy Woody, Giovanni Tommaso, Paolino Dalla Porta, Piero Leveratto, Rosario Bonaccorso, Pippo Matino, Luciano Milanese, Luigi Bonafede, Emanuele Cisi, Flavio Boltro, Domenico Caliri, Victor Boourgardt, Giampaolo Casati, Claudio Capurro e altri ancora.